Prestito rifiutato: fai ricorso presso il Prefetto

Prestito rifiutato: che fare?

Vedersi rifiutato un prestito da una banca o da una finanziaria, può nascondere anche dei lati oscuri, rendendo il rifiuto della concessione del prestito quasi un “soppruso”.

In questi casi, in cui ci troviamo di fronte a un prestito rifiutato, è possibile rivolgersi al Prefetto della propria zona, il quale ha la possibilità di attivarsi presso l’Arbitrato bancario e finanziario che, a sua volta mediante verifiche, accerterà se la banca ha operato correttamente nei vostri confronti oppure no.

Successivamente il Prefetto deciderà se vi siano i margini per invitare la banca a fornire tutte le informazioni sulla motivazione datavi la vostra richiesta di prestito è stata negata.

Tutto ciò che bisogna fare è riempire un modulo in Prefettura e attendere l’iter descritto. Nel caso il rifiuto del prestito sia stato ingiusto è possibile ripresentare/rivalutare la richiesta di prestito presso un qualsiasi istituto di credito.

© Riproduzione riservata